Widget Image
Il Centro di Biologia della Riproduzione opera da diversi decenni nel campo della “sterilità umana” con l’impegno di un gruppo di medici, biologi, personale infermieristico ed amministrativo altamente qualificato e con l’ausilio di attrezzature sempre all’avanguardia.
(+39) 091 323412
info@cbrpalermo.it

Blog

Il CBR è pronto a ripartire.

Il CBR è pronto a ripartire.
In attesa che il Governo avvii la cosiddetta fase 2 che, dal 4 maggio dovrebbe consentire ai Centri di PMA di riattivare i trattamenti, abbiamo predisposto i protocolli di sanificazione e le procedure per tutte le fasi (dal colloquio preliminare fino alla fase conclusiva della tecnica di PMA più appropriata per ogni coppia) per controllare e ridurre al minimo il rischio di contagio dal coronavirus SARS COV 2. In attesa del 4 maggio stiamo aggiornando anche la formazione del personale all’utilizzo appropriato dei dispositivi di protezione individuale (DPI) nonché tutti i protocolli per la sanificazione continua di tutti i locali del CBR, integrando quelli già operativi che hanno consentito al CBR, che è un Istituto dei Tessuti, di operare da sempre in un ambiente e con un setting protetto al fine di salvaguardare costantemente sia i pazienti che gli operatori.
Siamo in grado anche di tranquillizzare i nostri pazienti circa i probabili rischi in caso di gravidanza. Ancora adesso la letteratura scientifica internazionale non segnala sufficienti evidenze per prevedere le conseguenze sulla madre, sul feto e sul neonato, di un’infezione da SARS-CoV-2 in gravidanza, né il rischio della trasmissione verticale (madre-figlio) dell’infezione. Per ciò che concerne la procedura di fecondazione in vivo (I livello) o in vitro (II livello) ad oggi non sono disponibili dati sul rischio di contaminazione dei sistemi di coltura con il virus SARS-COV-2, né sulla possibile interferenza con lo sviluppo embrionale in vitro. Ad oggi, nei gameti ed embrioni umani non sono stati isolati i recettori ACE 2, utilizzati dal virus SAR COV 2 per entrare in una cellula, e pertanto non sembrerebbe possibile una loro infezione.
Dunque, tutto lo staff del CBR è pronto a ripartire insieme a tutti Voi, per coronare il desiderio che un figlio possa irradiare di luce questo momento, per tutti, da superare.