Widget Image
Il Centro di Biologia della Riproduzione opera da diversi decenni nel campo della “sterilità umana” con l’impegno di un gruppo di medici, biologi, personale infermieristico ed amministrativo altamente qualificato e con l’ausilio di attrezzature sempre all’avanguardia.
(+39) 091 323412
info@cbrpalermo.it
Title Image

News

(ANSA) - PALERMO, 06 OTT - Una sacca contenente un cordone ombelicale donato da una mamma che ha partorito in Clinica Candela a Palermo e crioconservata nella Banca del Sangue Cordonale di Sciacca è stata inviata all'ospedale Albert Florian di Budapes. La donazione è destinata a un bambino di due anni affetto da una grave forma di leucemia. Il sangue cordonale contiene preziose cellule staminali, necessarie per curare gravissime patologie del sangue e rappresenta un'alternativa altrettanto efficace e sicura al trapianto di midollo osseo, nei casi in cui non si trovi un donatore compatibile in famiglia. La probabilità di reperire

Il CBR è pronto a ripartire. In attesa che il Governo avvii la cosiddetta fase 2 che, dal 4 maggio dovrebbe consentire ai Centri di PMA di riattivare i trattamenti, abbiamo predisposto i protocolli di sanificazione e le procedure per tutte le fasi (dal colloquio preliminare fino alla fase conclusiva della tecnica di PMA più appropriata per ogni coppia) per controllare e ridurre al minimo il rischio di contagio dal coronavirus SARS COV 2. In attesa del 4 maggio stiamo aggiornando anche la formazione del personale all’utilizzo appropriato dei dispositivi di protezione individuale (DPI) nonché tutti i protocolli per la sanificazione

I recenti dati sul numero dei contagiati, dei ricoverati e deceduti sembrano confermare un trend di rallentamento dell’infezione da Coronavirus in Italia. In questa fase sia noi operatori che voi pazienti non possiamo abbassare la guardia, e dobbiamo rispettare il distanziamento sociale e rimanere a casa. Ci aspettiamo, però, che a breve il governo possa avviare la “fase 2” (quella che vivremo nel momento di regressione del numero di persone con malattia in atto con conseguente diminuzione delle persone decedute) e una terza fase (quella del ritorno alla normalità con ampie fasce di persone immunizzate). Già in fase 2 potrebbe

In ottemperanza ai DPCM in merito all'emergenza COVID19, e non essendo la PMA tra le prestazioni indifferite, il Centro di Biologia della Riproduzione - CBR Palermo resterà chiuso fino a nuove disposizioni. Per qualunque informazione potete contattarci ai seguenti numeri: 338 871 8297 - 335 1614868  info@cbrpalermo.it

Il Centro di Biologia della Riproduzione, da sempre vicino alle esigenze lavorative dei suoi pazienti, offre a quanti lo richiedano la possibilità di usufruire dei seguenti pacchetti: NON-STOP  GIORNI: da la possibilità di programmare per tempo il trattamento di PMA per i mesi di DICEMBRE e  AGOSTO; PMA SERALE: consente ai nostri paziente di affrontare, in tutta tranquillità e senza, soprattutto, la richiesta di imbarazzanti quanto onerosi permessi lavorativi/giorni di ferie, l'intero percorso di PMA (monitoraggio endocrino-ecografico; prelievo degli ovociti e loro inseminazione; transfer degli embrioni; ecc

PALERMO (14 marzo 2019). "La contraccezione e le malattie sessualmente trasmesse" è il tema della giornata di studi in programma per il 15 marzo a Villa Zito, in via Libertà 53 a Palermo. I lavori si apriranno alle 9,30 con gli interventi di Luigi Triolo, presidente di Aiop Palermo, e di Salvatore Amato, presidente dell'Ordine dei medici della provincia di Palermo e saranno conclusi nel pomeriggio dal professore Ettore Cittadini, padre della fecondazione assistita e presidente della fondazione di ricerca e studi ginecologici "Eva Candela", che ha organizzato la giornata di studi insieme con il Centro di biologia della riproduzione

Il Centro di Biologia della Riproduzione da più di 20 anni si occupa di preservazione della fertilità in pazienti oncologici, che prima di sottoporsi a terapie antitumorali (responsabili della riduzione della fertilità), decidono di congelare i propri ovociti o spermatozoi. La preservazione della fertilità è consigliata a uomini donne o piccoli pazienti in età pediatrica, previa consulenza.    

Importantissimo appuntamento con la medicina! A Palermo, presso Villa Zito, il prossimo 15 marzo si parlerà di malattie sessualmente trasmesse, uno dei più grandi problemi per la Sanità pubblica, sia perché la loro diffusione è in continuo aumento, sia perché sono causa di patologie che investono i singoli soggetti e il prodotto del concepimento. Tra gli interventi, quello del nostro preziosissimo Prof. Ettore Cittadini. Le malattie sessualmente trasmesse presentano uno dei più grandi problemi per la Sanità pubblica, sia perché la loro diffusione è in continuo aumento, sia perché sono causa  di patologie che investono i singoli soggetti e il prodotto del concepimento: